Navigation

Voto Gb: Labour, Thornberry prima candidata ufficiale leader

Emily Thornberry si è candidata alla guida del Partito laburista KEYSTONE/AP PA/KIRSTY O'CONNOR sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 dicembre 2019 - 14:11
(Keystone-ATS)

E' Emily Thornberry, 59 anni, ministra degli Esteri ombra in carica, la prima candidata ufficiale nella corsa alla leadership laburista che scatterà formalmente il mese prossimo.

Lo ha annunciato lei stessa al Guardian, anticipando altri pretendenti dati quasi per certi come i colleghi ministri ombra Rebecca Long-Bailey e Keir Starmer, ed esponenti dell'opposizione interna quali Lisa Nandy (centrosinistra) o Jess Phillips e Yvette Cooper (centro).

Esponente della sinistra interna, leale verso in questi anni verso Jeremy Corbyn (di cui ha fatto le veci in alcuni Question Time), ma non legata all'entourage più stretto del leader uscente, Thornberry è stata nettamente a favore del Remain e di un referendum bis sull'uscita dall'Ue. E oggi ha rivelato d'aver predetto peraltro a Corbyn come "un catastrofico" errore il via libera a elezioni centrate sulla Brexit. Elezioni che alla fine il Labour ha perduto anche e soprattutto fra la working class di quei collegi pro Leave dell'Inghilterra profonda, storicamente 'rossa', a favore dei Tory di Boris Johnson.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.