Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Sindacato VPOD Ticino si oppone ad ogni tentativo del Consiglio di Stato di scaricare anche solamente un franco del deficit cantonale, "vero o presunto", sulle spalle dei dipendenti.

I dipendenti pubblici in Ticino - si legge in un comunicato del sindacato - hanno già contribuito per numerosi anni a limitare le uscite del Cantone, vedendosi decurtare il salario per somme che possono arrivare a testa e in totale a decine di migliaia di franchi: mancata compensazione del carovita, blocco degli scatti d'anzianità, contributi salariali di risanamento, tagli sugli stipendi iniziali, riduzione degli stipendi dei supplenti, ecc.

Il personale pubblico ticinese è stato il peggio trattato a livello svizzero negli ultimi quindici anni: nessun altro Cantone ha tagliato così tanto sulle condizioni di lavoro del personale.

I dipendenti pubblici in Ticino sono "sufficientemente infuriati e decisi ad ottenere quanto meritano (...) ricorrendo all'impiego di tutti i mezzi a disposizione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS