Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Vallese conta ormai un'emittente radiofonica "gay e lesbica": da questa settimana, Vibration Gayradio propone musica, interviste e dibattiti su internet 24 ore su 24, sette giorni su sette. In gestazione per tre anni, il progetto è stato riattivato in vista della Gay Pride romanda che si svolgerà a Sion il prossimo 13 giugno.

Attualmente, il contenuto dell'emittente è composto al 90% da brani musicali, ma i servizi, i dibattiti e le interviste occuperanno progressivamente sempre più spazio, indica oggi all'ats Jonathan Ruppen, il direttore della radio locale Vibration 108, da cui è partita l'iniziativa. I programmi si rivolgono alle lesbiche, ai gay, bisessuali e transgender (LGBT), ma pure all'intera popolazione "in uno spirito di scambio e di mutua comprensione", sottolinea l'emittente in un comunicato odierno.

Vibration Gayradio "accompagnerà" lo svolgimento della prossima Gay Pride a Sion, la seconda che avrà per teatro il Cantone. La prima edizione, svoltasi nel 2001, aveva suscitato una grossa polemica, "ma da allora le cose sono cambiate", rileva Jonathan Ruppen in riferimento al messaggio lanciato lunedì scorso sulle onde della RTS dal nuovo vescovo di Sion, Mons. Jean-Marie Lovey: "ogni persona, poco importa il suo orientamento, ha diritto al massimo rispetto".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS