Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il quadro è stato appeso questa mattina alla Fondazione Gianadda di Martigny (VS).

KEYSTONE/LAURENT GILLIERON

(sda-ats)

La Fondazione Gianadda di Martigny (VS) presenta da oggi e per un mese il dipinto fondatore dell'impressionismo: "Impressione, levar del sole" di Claude Monet. È la prima volta che l'originale di quest'opera del pittore francese viene esposto in Svizzera.

"È favoloso, straordinario", si è entusiasmato Léonard Gianadda questa mattina quando il quadro è stato appeso. Creata nel 1872, l'opera raffigura il porto di Le Havre, in Normandia, all'alba. Il termine di "impressionismo" fu coniato da un critico quando il quadro fu presentato per la prima volta nel 1874. Da allora il dipinto è diventato il simbolo di questa corrente artistica.

L'opera è esposta alla Fondazione Gianadda nell'ambito della mostra "Hodler, Monet, Munch. Peindre l'impossible" sul tema del sole e della luna. È stato collocato fra due altri dipinti dell'artista francese: "La Débâcle à Vétheuil" e "Effet de neige, soleil couchant".

La tela di 50 x 65 centimetri beneficia di misure di sicurezza eccezionali: dotata di un dispositivo di allarme e protetta da una lastra di plexiglas, sarà sorvegliata in modo permanente da due telecamere e da un custode.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS