Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Fra la cinquantina di concerti proposti dal Verbier Festival 2012 - in calendario dal 20 luglio al 5 agosto - figurano pure opere composte nel campo di concentramento nazista di Theresienstadt (CZ) da ebrei autorizzati a comporre e a organizzare concerti.

Ideatore del progetto è il violinista britannico Daniel Hope, che presenterà i brani in compagnia di altri undici artisti. Il programma comprende pure esibizioni della pianista argentina Martha Argerich, mentre la capo d'orchestra e contralto Nathalie Stutzmann presenterà un "programma rarissimo" di opere vocali di Antonio Vivaldi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS