Navigation

VS: altolà ai GPS, cartello per evitare camion su strade agricole

Non prestate fede al GPS. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 aprile 2020 - 20:31
(Keystone-ATS)

Basta camion su strade strette e magari sterrate per colpa delle indicazioni del navigatore: stufi di vedere i bisonti della strada pascolare dove non fanno che creare problemi gli abitanti di Loc, frazione di Crans-Montana (VS), hanno installato un cartello anti-GPS.

"Attenzione, non seguire le indicazioni del navigatore, l'itinerario proposto ti porta su strade strette e inadatte alla circolazione!", si legge sul pannello installato nella località.

Le autorità hanno tentato di avvertire le aziende che producono i programmi in questione, ma senza avere alcun successo, ha spiegato oggi il sindaco Nicolas Féraud sulle onde di radio Rhône FM. "È quasi impossibile far modificare gli itinerari registrati nei GPS e creati dagli algoritmi".

I navigatori segnalano una scorciatoia per raggiungere Crans che non è tale: le strade ci sono effettivamente, ma sono totalmente inadatte al traffico di transito. "Ci si trova su vie viticole in terra battuta", ha spiegato Féraud.

E non è solo il traffico a dar fastidio. I TIR da 40 tonnellate hanno anche già provocato parecchi danni, rompendo tubature e altro. Da qui l'idea di installare il cartello.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.