Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un camionista italiano di 49 anni è stato "pizzicato" in Vallese per aver manipolato l'odocronografo del suo veicolo. Il conducente del mezzo pesante aveva infatti disattivato, con una calamita, l'apparecchio che controlla i tempi di lavoro e la pausa degli autisti professionisti, per poter viaggiare senza rispettare le ore di riposo.

L'autista è stato fermato il 31 luglio scorso alle 06:25 del mattino dopo un controllo tecnico sull'autostrada. Il comportamento dell'uomo nonché i dati registrati hanno subito destato sospetti tra le forze dell'ordine, indica oggi una nota della polizia cantonale vallesana.

Le successive verifiche hanno permesso di individuare il magnete che il camionista aveva tentato di nascondere. L'uomo ha quindi ammesso di aver utilizzato questo stratagemma affinché il suo odocronografo rimanesse in pausa mentre il suo veicolo viaggiava. È stato denunciato alla giustizia assieme al suo datore di lavoro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS