SION - Il canapaio vallesano Bernard Rappaz non si è presentato stamani al carcere di Sion, dove avrebbe dovuto scontare la pena di cinque anni e otto mesi di reclusione inflittagli per violazione grave della legge federale sugli stupefacenti e per amministrazione infedele aggravata.
L'agricoltore ha fatto sapere in un'intervista diffusa oggi dalla radio locale Rhône FM di non avere l'intenzione, "per una questione di principio", di recarsi al carcere con i propri mezzi. "Aspetterò che mi si venga a cercare", ha precisato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.