Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un problema tecnico ha annullato l'effetto sorpresa che doveva produrre l'illuminazione del Cervino il prossimo 13 luglio, in occasione del 150esimo anniversario della prima scalata. Le lampade si sono infatti accese con una settimana d'anticipo.

"Avevamo correttamente programmato l'illuminazione, ma a causa di un banale problema informatico i dati non sono stati registrati", ha dichiarato a diversi media il direttore dell'ufficio del turismo di Zermatt, Daniel Luggen.

"Per evitare una grossa spesa inutile è ora stato deciso di lasciare brillare le lampade ogni sera fino alla metà o alla fine di agosto, ha precisato oggi all'ats, il responsabile delle guide di Zermatt e capo del progetto.

La catena di punti luminosi è costituita da 50 lampade, che sono state collocate da dodici guide di montagna e trasportate in vetta con un elicottero. Durante lo spettacolo, che viene riproposto tre volte per sera, le luci si illuminano una dopo l'altra dal basso verso l'alto e brillano assieme per circa tre minuti.

Inoltre, una lampada rossa è stata installata nel punto in cui quattro dei sette alpinisti della cordata guidata dal britannico Edward Whymper precipitarono perdendo la vita il 14 luglio 1865, dopo aver conquistato la vetta.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS