Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SION VS - Due persone hanno perso la vita oggi nelle Alpi vallesane: una guida francese è stata travolta da una valanga a Zinal mentre una donna italiana ha fatto una caduta mortale in un crepaccio a Zermatt, ha comunicato la polizia cantonale.
La guida alpina di 49 anni è deceduta stamane dopo essere stata travolta da una slavina mentre si trovava sul Col des Arpettes. Soccorso dalle persone che stava accompagnando, è stato trasportato all'ospedale di Sion, dove è deceduto. La guida - rimasta 15 minuti sotto la coltre nevosa - era in compagnia di cinque clienti.
A Zermatt un uomo che stava sciando fuori pista in direzione del ghiacciaio del Teodulo è finito in un crepaccio dopo che un ponte di neve aveva ceduto sotto il suo peso. Spostandosi per cercare aiuto, la sua accompagnatrice è scivolata a sua volta in un altro crepaccio facendo un volo di 18 metri. I soccorritori hanno rinvenuto il suo corpo senza vita sotto due metri di neve e ghiaccio. L'uomo è stato recuperato in gravi condizioni e trasferito dapprima all'ospedale di Visp e poi all'Inselspital di Berna.

SDA-ATS