Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BRIGA VS - Per aver abusato di una adolescente, l'ex capo della Gendarmeria vallesana è stato condannato dal Tribunale distrettuale di Briga a una pena pecuniaria con la condizionale di 16'500 franchi (100 aliquote giornaliere). L'uomo è stato riconosciuto colpevole di atti sessuali con fanciulli.
In una nota diramata oggi, il tribunale indica che l'imputato ha abusato a più riprese, tra metà 2008 e marzo 2009, di una ragazza tredicenne.
A causa di un disaccordo tra la Procura dell'Alto Vallese e il giudice istruttore incaricato del caso, era toccato alla Camera penale del Tribunale cantonale decidere se rinviare l'ex ufficiale a giudizio o pronunciare un non luogo a procedere. Il 28 gennaio scorso ha optato per la prima soluzione. Il processo si è tenuto a porte chiuse il 24 marzo. Le motivazioni della sentenza sono state trasmesse alle parti il 31 marzo.

SDA-ATS