Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È iniziata oggi a Raron, nell'alto Vallese, la Festa federale di tiro 2015, che terminerà il prossimo 12 luglio. Nel villaggio di 1900 anime sono attesi 38'000 competitori, un numero molto inferiore a quello degli scorsi anni.

Le donne sono nettamente in minoranza: una ogni dieci competitori, dei quali uno su cinque proviene dalla Romandia. Il partecipante più anziano ha 92 anni, quello più giovane 14.

Il Vallese accoglie per la prima volta la Festa federale di tiro, che si svolge ogni cinque anni. I costi sono preventivati a 18,5 milioni di franchi. La manifestazione viene finanziata dagli stessi competitori, da sponsor e dal Cantone. Gli organizzatori possono contare sull'aiuto dell'esercito e della protezione civile.

Il segretario generale del comitato organizzativo Urs Weibel giustifica la scarsa partecipazione con la distanza geografica e la cattiva situazione congiunturale.

Anche i volontari disposti a dare una mano all'evento scarseggiano: un appello fatto a febbraio non è servito a molto. Le persone che si sono annunciate dovranno quindi lavorare più a lungo: tra i 6 e i 20 giorni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS