Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Vallese sarà il primo cantone romando a promuovere un programma di prevenzione del tabagismo. L'accento sarà posto sui giovani: in Vallese, il 17% degli adolescenti fra i 14 e i 15 anni dichiara di fumare quotidianamente , una cifra nettamente superiore alla media svizzera.

Il programma cantonale, la cui prima fase si protrarrà fino al 2017, è composto di dodici progetti che ruotano attorno a tre obiettivi: impedire il consumo iniziale, incitare ad abbandonare la sigaretta e proteggere contro il fumo passivo.

Per incoraggiare i giovani a non lasciarsi tentare dalla sigaretta, saranno condotte azioni nelle classi scolastiche e di tirocinio, nonché acquisti test nei negozi, ha indicato oggi il medico cantonale Christian Ambord.

Allo scopo di incitare i fumatori a rinunciare al loro vizio saranno inoltre creati una helpline telefonica, con informazioni e consultazioni, e un sito internet. Per quel che riguarda il fumo passivo, saranno condotte in un primo tempo azioni presso i genitori.

Il costo del programma ammonta a 600'000 franchi all'anno, finanziato congiuntamente da Promotion santé Valais e dal Fondo nazionale di prevenzione del tabagismo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS