Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dopo WWF e Pro Natura anche l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) si oppone all'abbattimento di un lupo in Vallese. Immagine d'archivio.

KEYSTONE/PHOTPRESS/WWF/GIANCARLO MANCORI

(sda-ats)

Dopo WWF e Pro Natura anche l'Ufficio federale dell'ambiente (UFAM) si oppone all'abbattimento di un lupo in Vallese, più precisamente nella Val d'Anniviers. Al Cantone è stato inoltrato ricorso.

Il reclamo è stato effettuato il 5 ottobre, ha dichiarato oggi l'UFAM a Keystone-ATS, confermando un'informazione pubblicata dal "Walliser Bote". Secondo l'ufficio federale, il via libera all'abbattimento non è conforme alle norme federali.

Al centro della questione c'è la valutazione delle misure di protezione delle greggi messe in pratica. Vista la procedura in corso non sono però stati rivelati maggiori dettagli. WWF e Pro Natura parlano apertamente di misure insufficienti.

Un altro problema è rappresentato dal fatto che nella regione potrebbe essere presente un branco, e ci sarebbe quindi il rischio di abbattere i genitori, mettendo in pericolo i cuccioli. Nella zona della Val d'Anniviers in estate sono state uccise 39 pecore.

L'UFAM analizza anche la decisione di ampliamento del perimetro di abbattimento per un altro lupo, che si aggira nell'area di Goms.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS