Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il rischio di slavine è particolarmente elevato in Vallese: l'Istituto per lo studio della neve e delle valanghe di Davos ha alzato domenica il grado di pericolo a 4 (su una scala di 5).

Si tratta di una situazione non ancora eccezionale, ma poco abituale, sottolinea lo specialista Robert Bolognesi. Saranno determinanti le prossime 48 ore.

Le zone abitate e le vie di comunicazione non sono ancora toccate, ma i rischi potrebbero aumentare entro dopodomani: sono infatti annunciati più di 50 centimetri di neve.

Il pericolo è invece particolarmente elevato per gli escursionisti e gli sciatori fuori dalle piste. Gli accumuli di neve sui versanti nord possono provocare grosse slavine, sottolinea Bolognesi.

Il pericolo di valanghe di grado 4 ("forte") si riscontra in circa il 2% dei giorni, ossia da due a tre volte, durante la stagione invernale. "Quest'anno siamo al disopra della media" ma la situazione non è paragonabile a quella del 1999, quando il Vallese era stato colpito da un'ondata di valanghe disastrose.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS