Navigation

VS: tragedia Sierre, famiglie informate per prime su esito perizie

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 maggio 2012 - 11:01
(Keystone-ATS)

Le famiglie delle vittime dell'incidente di pullman avvenuto lo scorso 13 marzo a Sierre (VD) saranno le prime ad essere informate, probabilmente a metà giugno, sui risultati delle due perizie relative al sinistro che ha causato la morte di 28 persone - di cui 22 bambini - e il ferimento di altri 24 fanciulli. I media saranno informati subito dopo.

"Stabiliremo la settimana prossima con le autorità belghe le modalità di questa comunicazione", ha indicato oggi all'ats Olivier Elsig, procuratore del Vallese centrale, riferendosi a un'informazione pubblicata sul giornale belga "Libre Belgique". Potrebbe aver luogo direttamente in Belgio o in Vallese con un sistema di videoconferenza, ha aggiunto.

Il procuratore non dispone ancora di tutti gli elementi del rapporto sulla perizia tecnica del pullman, che deve fare il punto sullo stato del veicolo, dei freni, sulla direzione e sul regolatore della velocità. Riguardo alla perizia sul tachigrafo, il procuratore ha già in mano numerosi elementi che al momento non comunica.

Indagini sono ancora in corso sullo stato di salute del conducente del pullman: gli inquirenti vallesani hanno ricevuto dal Belgio le cartelle mediche. Alcuni dei bambini sopravvissuti, ma gravemente feriti, non sono stati ancora ascoltati. Il pullman schiantatosi a marzo nel tunnel autostradale di Sierre stava riportando a casa scolari belgi che avevano trascorso una settimana bianca a Anniviers (VS).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?