Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Unia ha bloccato stamane il cantiere di costruzione di un ponte delle FFS a Massongex (VS), sul quale erano impegnati una decina di operai. Secondo il sindacato l'impresa all'opera si sarebbe resa colpevole di dumping salariale.

Parte dei lavori era stata affidata ad aziende slovene, le quali, in base a quanto afferma un comunicato odierno di Unia, non hanno trasmesso nessuna informazione sulle condizioni di lavoro del personale distaccato sul posto.

Unia scrive che l'accesso al cantiere è stato bloccato per suonare un campanello d'allarme di fronte a questa poca trasparenza, che spesso nasconde dumping salariale. I lavoratori affermano di incassare tra gli 11 e 13 euro all'ora, cifra che si situa ben al di sotto del salario minimo, fissato a circa 25 franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS