Una cittadina tedesca di 64 anni ha ammesso di aver ucciso il compagno di 78 anni, anch'egli tedesco, nella loro abitazione di St-Gingolph (VS) ed è stata posta in detenzione preventiva. La donna ha indicato di aver commesso l'omicidio il 5 luglio, prima di assentarsi da casa fino al 22 dello stesso mese, riferisce oggi la polizia vallesana.

In un primo tempo, la 64enne ha dichiarato di essere partita per qualche giorno e di aver rinvenuto il cadavere dell'uomo al suo ritorno. Nel corso dell'indagine, la donna ha ammesso di aver ucciso il partner, colpendolo alla testa con un oggetto. I motivi del gesto non sono ancora chiari, precisa la polizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.