Navigation

VS: vicenda Luca, giustizia indaga; il bambino testimonia

Questo contenuto è stato pubblicato il 26 gennaio 2012 - 15:43
(Keystone-ATS)

A quasi dieci anni dalla misteriosa aggressione subita a Veysonnaz (VS), che lo ha lasciato cieco e tetraplegico, Luca ha riaffermato oggi davanti alla stampa di essere stato vittima di "persone", che lo hanno denudato e picchiato. Il Ministero pubblico vallesano, dal canto suo, analizza il disegno fatto dal fratellino che lo accompagnava.

Il disegno, realizzato nel 2005 e raffigurante un gruppo di individui, è stato affidato a quattro esperti: un pedopsichiatra e uno psicologo ticinesi, nonché due psicologi italiani, ha indicato il procuratore generale aggiunto, Nicolas Dubuis, incaricato della vicenda.

Le investigazioni condotte dopo il dramma, svoltosi il 7 febbraio 2002, avevano tuttavia attribuito l'intera responsabilità dell'accaduto al cane "Rocky", un pastore tedesco del peso di 30 chili che accompagnava i bambini al momento dell'aggressione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?