Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

REYKJAVIK - Il servizio meteorologico islandese ha rilevato che nelle ultime ore si sta sviluppando una eruzione lavica dal vulcano islandese Eyjafjollajokull, con una scarsa presenza di acqua. Lo riferiscono i media locali.
Secondo i meteorologi, ciò vuol dire che dal cratere non verrebbe più prodotto quel vapore dalla grande pressione che per giorni ha sbriciolato materiale vulcanico provocando quella nube che ha causato tanti disagi ai trasporti.
Inoltre, grazie a questa colata lavica, la colonna di fumo prodotta dal vulcano è scesa sensibilmente: per giorni ha raggiunto gli 8-10 chilometri di altezza, ora invece si trova a circa 4 chilometri. E questa potrebbe essere una buona notizia per l'Europa, visto che una nube così bassa non dovrebbe incontrare i forti venti in alta quota e difficilmente potrà andare molto lontano.
A differenza di Reykjavik che invece teme, se i venti dovessero cambiare, caduta di cenere sulle proprie strade. E c'é chi pensa che ciò potrebbe accadere già giovedì prossimo. Ma si tratta comunque di fenomeni a cui la popolazione locale è abituata.

SDA-ATS