Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MADRID - Alle 12 di oggi sono tre gli aeroporti che restano chiusi in Spagna per la nube di cenere provocata dal vulcano islandese e 161 i voli cancellati alle 11.00 di questa mattina. Lo hanno riferito fonti del gestore aereo spagnolo Aena all'ANSA.
"Alle 6.00 di questa mattina si sono chiusi gli aeroporti di Siviglia e Jerez de la Frontera (Andalusia) ed alle 5.00 quello di La Palma, alle Canarie", hanno confermato le fonti. Rispetto alla situazione segnalata stamattina, sono stati dunque riaperti quattro scali.
Il gestore aereo ricorda che rimane attiva anche la restrizione dello spazio aereo attivata ieri pomeriggio e che impedisce agli aerei di volare a quote comprese tra i 20 mila ed i 35 mila piedi di altezza (6.000-10.600 metri circa) nello spazio aereo di Siviglia (sud), Madrid (centro-nord) e Barcellona (Nordest).
La restrizione riduce di circa il 25% il traffico sul paese ed obbliga i voli nazionali a mantenersi sotto la quota minima per schivare le nubi di cenere, mentre i voli internazionali possono volare oltre la quota massima.

SDA-ATS