Navigation

WEF Davos: al via forum, domani occhi su Greta e Trump

Si parte, per la 50esima volta. KEYSTONE/GE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 gennaio 2020 - 21:30
(Keystone-ATS)

Il Forum economico mondiale (WEF) di Davos parte subito con il cambiamento climatico in cima all'attenzione mediatica e con un probabile confronto a distanza fra Greta Thunberg, che chiede al mondo di dimezzare la dipendenza dai combustibili fossili, e Donald Trump.

Gli oltre 3000 leader, fra cui 53 capi di Stato e di governo, da 117 Paesi del mondo si riuniscono quest'anno all'insegna di un Manifesto 2020 voluto dal WEF per rilanciare la cooperazione fra portatori d'interessi diversi in un mondo in cui il multilateralismo è sempre più minacciato. E Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea che ha aperto l'inaugurazione del forum oggi con il suo fondatore Klaus Schwab, si è detta convinta che l'idea europea di economia sociale di mercato, e l'approccio tutto 'davosiano' teso "a mettere insieme persone di diverso background" siano la ricetta giusta per risolvere i conflitti e le storture globali.

'Stakeholders for a cohesive and sustainable world', tema che abbraccia il clima, ma anche la crescita, il commercio, la geopolitica nel pieno della crisi libica e mediorientale.

Il WEF, che compie 50 anni, ha già preannunciato che il clima sarà un tema più che mai al centro dei dibattiti e con un vero e proprio allarme per il futuro della crescita e di imprese in numerosi settori. Un'agenda che consentirà alla giovane attivista svedese Greta - che già l'anno scorso a Davos gridava "la nostra casa è in fiamme" - di amplificare ulteriormente il suo messaggio con ben tre interventi ufficiali, oltre ai sit in e agli interventi esterni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.