Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In occasione del Forum economico mondiale (WEF) di Davos 22 grandi aziende farmaceutiche - tra cui Novartis e Roche - lanciano assieme alla Banca mondiale e alla Union for International Cancer Control (UICC) un'iniziativa denominata "Access Accelerated".

L'obiettivo è arginare la progressione delle malattie non trasmissibili nei paesi con redditi medio-bassi (LMIC).

Con l'iniziativa si vuole facilitare l'accesso alla prevenzione e alle cure, hanno annunciato oggi le parti coinvolte nella cooperazione. Difatti nei cosiddetti LMIC si verifica quasi l'80% dei decessi mondiali legati a malattie non trasmissibili e il loro aumento sta assumendo le dimensioni di una crisi.

Insieme al Gruppo della Banca mondiale saranno cercate soluzioni per ridurre le barriere finanziarie, regolamentari e relative ai servizi nei vari paesi. Saranno inoltre condotti programmi pilota nell'ambito dell'assistenza sanitaria di base. Inizialmente l'attenzione sarà incentrata su un paese africano.

L'iniziativa è dotata di un finanziamento complessivo di 50 miliardi di franchi cui si aggiungeranno contributi individuali attraverso programmi aziendali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS