Navigation

WEF Davos: fermate tre femministe ucraine a seno scoperto

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 gennaio 2012 - 14:50
(Keystone-ATS)

Tre attiviste ucraine del movimento Femen hanno manifestato oggi a seno scoperto davanti al Centro dei congressi di Davos, in margine al Forum economico mondiale (WEF).

Sono state fermate dalla polizia mentre tentavano di penetrare nel centro per disturbare un incontro tra dirigenti di multinazionali e politici.

Le tre ucraine volevano attirare l'attenzione sulla povertà nel mondo. "Poveri a causa vostra", si poteva leggere su uno dei cartelli innalzati per strada dalle tre ragazze. Dopo un controllo di identità sono state rilasciate, ha indicato un portavoce della polizia.

Il movimento femminista ucraino Femen moltiplica le azioni pubbliche di questo genere per denunciare il sessismo e altre discriminazioni sociali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?