Navigation

WEF Davos: intensi colloqui per cinque consiglieri federali

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 gennaio 2012 - 20:39
(Keystone-ATS)

I cinque consiglieri federali che partecipano al Forum economico mondiale (WEF) di Davos hanno avuto oggi intensi colloqui con esponenti del mondo politico ed economico internazionale.

La ministra delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf ha parlato con il suo omologo tedesco Wolfgang Schäuble dell'accordo fiscale tra Germania e Svizzera. Entrambi lo sostengono ma l'accordo è osteggiato dall'opposizione in Germania e dalla Commissione europea. In serata ha incontrato anche la direttrice del Fondo monetario internazionale (FMI) Christine Lagarde.

La ministra dell'energia Doris Leuthard ha incontrato l'omologo commissario europeo Günther Oettinger. Tema centrale: un accordo bilaterale sull'elettricità. Il capo della diplomazia elvetica Didier Burkhalter si è trovato con il collega australiano Kevin Rudd. Ieri aveva avuto colloqui con i ministri degli esteri di Russia e Canada. Il ministro dell'economia Johann Schneider-Ammann ha visto i direttori di diverse banche per lo sviluppo, che lo hanno informato sui risultati ottenuti.

Il neoeletto capo del Dipartimento dell'interno Alain Berset ha avuto diversi incontri: ha visto il commissario europeo per la salute e la politica dei consumatori John Dalli, la direttrice generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) Margaret Chan e Rolf-Dieter Heuer, direttore generale del CERN di Ginevra.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?