Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ci sono a livello globale 202 milioni di persone alla ricerca di un lavoro, di cui due su cinque hanno meno di 24 anni: lo ha affermato al suo intervento al Forum economico mondiale di Davos la direttrice generale del Fondo Monetario Internazionale (Fmi), Christine Lagarde, sottolineando che "abbiamo bisogno di crescita per il lavoro e di occupazione per la crescita".

"Abbiamo evitato il collasso ma dobbiamo evitare ricadute. Il 2013 sarà l'anno del 'o la va o la spacca'", ha aggiunto il numero uno dell'Fmi. Nell'area euro occorre premere verso un'unione bancaria, continuare "con i difficili ma necessari aggiustamenti di bilancio a livello dei singoli paesi" e sostenere la domanda "soprattutto con un ulteriore allentamento monetario". Secondo Lagarde l'economia europea si trova di fronte a sfide difficili ma "sono ottimista sul futuro".

L'ex ministra economia francese ha parlato anche del mondo femminile. "Non è più accettabile bloccare le donne dal raggiungere il loro potenziale: uno studio recente mostra come aumentare il tasso di occupazione femminile allo stesso livello di quello maschile si tradurrebbe in un balzo significativo del pil". A suo avviso il discorso è chiaro "quando le donne fanno meglio, le economie fanno meglio".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS