Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

WEF Davos: Leuthard a colloquio con presidenti G-20 del 2010

DAVOS - Nessuna decisione, ma diversi colloqui bilaterali: questo il programma odierno della presidente della Confederazione Doris Leuthard al Forum economico mondiale di Davos. La consigliera federale ha in particolare incontrato i capi di Stato che quest'anno presiedono il G-20, il Canada e la Corea del Sud.
Durante i colloqui con il primo ministro canadese Stephen Harper e il presidente sudcoreano Lee Myung-Bak, Leuthard ha espresso l'auspicio che la Confederazione venga coinvolta maggiormente nei lavori preparatori dell'organizzazione che comprende le venti maggiori potenze mondiali, ha detto all'ATS il portavoce Christophe Hans. Questo nell'intento di avere un peso maggiore in ambiti che riguardano da vicino la Svizzera e in particolare la sua piazza finanziaria.
Con il Canada è inoltre stato affrontato il tema del clima e della francofonia, ma non dell'accordo di doppia imposizione, la cui rinegoziazione è prevista da febbraio. Neppure il caso UBS è stato discusso, seppur Ottawa tenti di ottenere dallo scorso settembre i nomi di contribuenti canadesi titolari di un conto presso la grande banca e suscettibili di frode fiscale.
Leuthard ha pure ricevuto i presidenti del Vietnman, Nguyen Tan Dung, della Colombia, Alvaro Uribe, e del Sudafrica, Jacob Zuma, con cui ha parlato dei mondiali di calcio che si terranno in giugno e luglio. Pure in agenda un incontro con il presidente dell'Azerbaigian, Ilcham Aliyev, con il re di Giordania Abdullah II e con il presidente polacco Lech Kaczynski.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.