Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il produttore di agrocarburanti Neste Oil e l'impresa mineraria sudafricana AngloGold/Ashanti sono le vincitrici del "Public Eye Awards 2011", un "premio" attribuito dalla Dichiarazione di Berna e da Greenpeace, a margine del Forum economico di Davos, alle imprese più irresponsabili.

Neste Oil ha ottenuto il riconoscimento del pubblico. Oltre 50'000 persone hanno partecipato al voto elettronico organizzato per l'occasione, oltre il doppio rispetto al 2010, hanno sottolineato gli organizzatori.

L'impresa sta diventando il principale acquirente di olio di palma del pianeta per produrre il suo "Green Diesel". La crescente produzione causa la deforestazione di vaste zone in Indonesia e Malaysia e mette in pericolo l'habitat degli oranghi.

Fra le nomination figuravano anche BP, per il grave inquinamento causato nel golfo del Messico, e Philip Morris per le pressioni esercitate su diverse nazioni del sud del mondo per indebolire la lotta contro il tabagismo.

Il gruppo AngloGold/Ashanti ha ottenuto invece il premio della giuria per la responsabilità nella contaminazione del suolo e degli abitanti causato dalle sue attività di estrazione d'oro in Ghana.

Attribuendo questi "riconoscimenti" le organizzazioni non governative intendono attirare l'attenzione sugli aspetti peggiori della globalizzazione basata solo sul profitto.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS