Navigation

WEF Davos: Schneider-Amman: l'eurozona sopravviverà

Questo contenuto è stato pubblicato il 28 gennaio 2012 - 18:01
(Keystone-ATS)

Malgrado la crisi del debito e la difficile situazione in cui si trova la Grecia, l'eurozona sopravviverà. Altrimenti si verificherà "una catastrofe". Lo ha detto il consigliere federale Johann Schneider-Ammann, a Davos per il Forum economico.

Rispondendo ad una domanda di un giornalista, il ministro dell'economia ha comunque indicato che il governo è preparato anche ad affrontare un eventuale crollo della zona euro. Il Consiglio federale deve prendere in considerazione tutti gli scenari immaginabili.

Nei colloqui avuti a Davos, secondo Schneider-Amman, è emersa una certa insicurezza, ma i problemi sono stati affrontati in modo franco. Il bicchiere, ha aggiunto, è "mezzo pieno piuttosto che mezzo vuoto". Decisiva in questo contesto è anche la psicologia.

Il consigliere federale ha peraltro partecipato, assieme a 17 colleghi, a un "mini incontro" dedicato ai negoziati dell'Organizzazione mondiale del commercio (WTO), dopo la fase di stallo in cui si trova il cosiddetto ciclo di Doha. Unanime la conclusione: per creare benessere la ricetta è l'apertura del mercato mondiale. Il protezionismo è veleno.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?