Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quattro giovani fra i 14 e i 21 anni nella notte di capodanno hanno violentato più volte due ragazze minorenni nella cittadina tedesca di confine Weil am Rhein, vicino a Basilea. Uno dei presunti aggressori, tutti di cittadinanza siriana, risiede nell'area di Zurigo.

Secondo ricostruzioni della polizia di Friburgo in Brisgovia, tutti e sei si sono incontrati e si sono poi recati nell'appartamento del 21enne, dove inizialmente c'è stato uno scambio consenziente di effusioni. Dopo è però scattata la violenza.

Una volta lasciata l'abitazione, le due ragazze - di 14 e 15 anni, entrambe di Weil am Rhein - si sono rivolte alle forze dell'ordine, che hanno provveduto all'arresto dei quattro giovani siriani. Tre di loro sono stati posti in fermo preventivo, mentre un 15enne - contro cui non c'erano motivi di arresto - si è dato alla fuga. Le autorità lo stanno cercando.

Il 21enne è un rifugiato, mentre suo fratello 15enne ha fatto domanda d'asilo. Un altro ragazzo - 14enne - proviene dall'Olanda e il quarto - anche lui di 14 anni - dalla periferia di Zurigo. Il loro status non è ancora stato chiarito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS