Navigation

Weinstein: ex modella polacca fa causa a ex produttore

Harvey Weinstein, a sinistra KEYSTONE/AP/MARK LENNIHAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 dicembre 2019 - 07:08
(Keystone-ATS)

Una ex modella polacca ha accusato Harvey Weinstein di averla aggredita sessualmente quando aveva 16 anni e sperava di lavorare nel cinema.

Kaja Sokola è uscita allo scoperto sfilandosi dall'azione legale di gruppo che sta portando a un patteggiamento di 25 milioni di dollari con più di una ventina tra attrici e ex dipendenti della società dell'ex produttore.

"Non posso accettare quanto proposto come equo o giusto. Non c'è giustizia per i responsabili, il compensi per tutte le vittime sono insufficienti e milioni di dollari andranno a persone che hanno reso possibile il comportamento di Weinstein", ha detto la donna spiegando perché ha deciso di fare causa individualmente sulla base del Child Victim Act dello stato di New York.

Decine di donne hanno accusato Weinstein di molestie e stupri. Un processo penale contro l'ex boss di Miramax si aprirà il 6 gennaio a New York.

L'episodio denunciato dalla Sokola risale al 2002. Weinstein, che avrebbe promesso alla ex modella di portarla fuori a pranzo, l'avrebbe invece condotta nel suo appartamento dove l'avrebbe aggredita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.