Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Harvey Weinstein, finito nell'occhio del ciclone per accuse di molestie sessuali.

KEYSTONE/AP Invision/ARTHUR MOLA

(sda-ats)

''Siamo disgustati. Un uomo che umilia e degrada le donne deve essere condannato a prescindere dalla sua ricchezza e dal suo status''. Lo affermano l'ex presidente americano Barack Obama e la moglie Michelle a proposito del produttore di Hollywood Harvey Weinstein.

''Dobbiamo celebrare il coraggio delle donne che si sono fatte avanti per raccontare le loro storie dolorose", hanno aggiunto commentando lo scandalo che ha travolto il finanziatore dei democratici.

Intanto Weinstein cerca aiuto e vola in Europa per entrare in un centro di riabilitazione dal sesso. Lo riporta il sito Tmz citando alcune fonti, secondo le quali l'uomo, accusato di molestie sessuali, potrebbe partire per il Vecchio Continente già nelle prossime ore.

Il co-fondatore di Miramax è stato nel frattempo piantato dalla moglie. ''Il mio cuore è infranto al pensiero di tutte le donne che hanno sofferto per azioni imperdonabili'', dice Georgina Chapman al magazine People. ''Ho deciso di lasciare mio marito. Prendermi cura dei miei figli è la priorità e chiedo ai media privacy'', aggiunge. La coppia è sposata dal 2007 e ha due bambini.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS