Navigation

Weinstein: Trump, Michelle e Hillary erano sue fan

Il presidente statunitense Donald Trump ha preso posizione sulla condanna dell'ex "re di Hollywood" Harvey Weinstein KEYSTONE/EPA/HARISH TYAGI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 25 febbraio 2020 - 15:20
(Keystone-ATS)

La condanna di Harvey Weinstein è "una grande vittoria per le donne": lo ha detto il presidente statunitense Donald Trump, aggiungendo che si tratta di "un messaggio molto forte".

Il potentissimo produttore cinematografico è stato riconosciuto colpevole a New York di due capi di imputazione: atto sessuale criminale di primo grado e stupro di terzo grado.

"È una persona che non mi è mai piaciuta", ha proseguito Trump, "non sono mai stato un suo fan, lo conoscevo molto poco, le persone a cui piaceva sono democratici. Michelle Obama lo amava, Hillary Clinton lo amava, e lui ha dato molti soldi ai democratici".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.