Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I lavoratori che informano circa irregolarità sul posto di lavoro (i cosiddetti "Whistleblower") dovrebbero essere meglio protetti contro il licenziamento. Con 6 voti senza alcuna opposizione, la commissione degli affari giuridici degli Stati propone al plenum di adottare il progetto presentato dal Consiglio federale, apportandovi alcune modifiche.

Questa revisione del Codice delle obbligazioni si limita a chiarire i comportamenti leciti dei dipendenti. La priorità è data alle segnalazioni interne. L'annuncio di irregolarità direttamente al pubblico è in principio vietata.

I denunciatori dovranno dapprima indirizzarsi al datore di lavoro. Se l'azienda non prende misure sufficienti in un lasso di tempo massimo di 60 giorni per chiarire la situazione e neppure prende atto della segnalazione o non dispone di alcun sistema di segnalazione interna, allora il lavoratore può rivolgersi all'autorità. In seguito, quale ultima ratio, potrà segnalare i fatti all'opinione pubblica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS