Navigation

Whitney Houston: lei è sempre con me, dice la figlia

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 marzo 2012 - 10:49
(Keystone-ATS)

"Sento la presenza costante della mamma. È sempre con me". Bobbi Kristina, figlia 19/enne di Whitney Houston si confessa in pubblico per la prima volta dalla morte della madre. La giovane è stata ospite del canale di Oprah Whinfrey, che, con atteggiamento materno, è riuscita a far parlare apertamente la ragazza.

"Il suo spirito è forte - ha detto Bobbi Kristina - sento che passa attraverso di me tutte le volte. Posso sentire la sua voce che mi dice: 'Vai avanti tesoro'". La ragazza ha confessato che sta cercando di fare il suo meglio e di essere grata alla sua famiglia che le è sempre vicino fin dal giorno della morte della cantante, lo scorso 11 febbraio in un hotel di Los Angeles. "Ion alcuni momenti - ha detto - a volte sono triste, a volte sono felice, ma poi sono sopraffatta. È la mia mamma". La ragazza ha anche rivelato che la notte prima della tragedia aveva chiesto alla madre di rimanere con lei. "Ho dormito tra le sue braccia - ha detto - giorno e notte".

All'intervista erano anche presenti Pat e Gary Houston, sorella e fratello di Whitney. Durante la trasmissione si è parlato anche di Bobby Brown, ex marito della cantante, e gli Houston hanno negato di aver chiesto a Brown di andare via dal funerale. Bobbi Kristina non parla con il padre dal giorno della cerimonia religiosa, e secondo quanto riportato da fonti stampa, sembra che la ragazza voglia sbarazzarsi del cognome del padre a di chiamarsi semplicemente Kristina Houston. In chiusura Bobbi Kristina ha detto di voler diventare una cantante per portare avanti l'eredità della mamma.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?