Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un auspicio dell'economia svizzera a lungo disatteso potrebbe essere soddisfatto già quest'anno: l'insediamento di una banca cinese. Lo ha detto la ministra delle finanze Eveline Widmer-Schlumpf a margine del Forum economico mondiale (WEF) di Davos (GR).

La China Construction Bank si è detta disposta ad aprire una sede in Svizzera, però la richiesta ufficiale non è ancora stata inoltrata, ha precisato la consigliera federale. "Ma la volontà della banca è chiara", ha spiegato. È una notizia molto buona per le centinaia di aziende elvetiche attive in Cina.

L'autorità di sorveglianza dei mercati finanziari (FINMA) dovrà chiarire diverse questioni e fissare un quadro regolatorio. L'obbiettivo è di offrire un punto di attività alla China Construction Bank entro la fine dell'anno, non è ancora deciso se a Ginevra o a Zurigo, ha aggiunto.

Secondo la responsabile del Dipartimento federale delle finanze (DFF) "la Cina avanza a grandi passi verso l'internazionalizzazione della sua valuta (il renminbi o yuan, RMB) e la Svizzera ha grande interesse a partecipare a questa evoluzione stabilendo nella propria piazza finanziaria un centro per le transazioni in renminbi".

Le ultime premesse per l'insediamento di una banca cinese in Svizzera sono state raggiunte mercoledì a Davos. In occasione dell'incontro del primo ministro cinese Li Keqiang con la Widmer-Schlumpf e vari membri del Consiglio federale, la Banca nazionale svizzera (BNS) e la Banca popolare cinese (PBOC) hanno firmato un documento d'intesa per lo sviluppo di operazioni in renminbi in Svizzera e la concessione, nell'ambito del programma RMB-Qualified-Foreign-Institutional-Investor (RQFII), di una quota di 50 miliardi di RMB alla Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS