Navigation

Widmer-Schlumpf oggi a Cipro: politica europea e fiscalità

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 maggio 2012 - 15:25
(Keystone-ATS)

In vista della prossima presidenza semestrale dell'UE da parte di Cipro, la presidente della Confederazione Eveline Widmer-Schlumpf si è recata oggi a Nicosia per una visita di lavoro di un giorno. Temi in discussione: i rapporti tra la Svizzera e l'Unione europea, in particolare diversi dossier finanziari e fiscali.

Nel dare notizia delle visita il Dipartimento federale delle finanze (DFF) fa sapere che Widmer-Schlumpf ha avuto colloqui con importanti personalità politiche cipriote, tra cui il presidente Demetris Christofias, il ministro delle finanze Vassos Shiary e quello degli esteri Erato Kozakou-Marcoullis.

Le autorità di Cipro, che a luglio assumerà la presidenza del consiglio UE, hanno esposto le loro priorità, mentre la consigliera federale ha illustrato la politica europea che la Svizzera porta avanti, in vista soprattutto delle nuove conclusioni del Consiglio sulle relazioni tra Bruxelles e Berna, che dovranno essere approvate in dicembre proprio sotto la presidenza cipriota.

Sono pure stati discussi - fa sapere il DFF - diversi dossier finanziari e fiscali importanti per l'UE, ma anche la crisi del debito statale nella zona euro. Widmer-Schlumpf ha illustrato l'impegno elvetico per risolvere la crisi con i suoi contributi ai programmi di credito del Fondo monetario internazionale.

In materia fiscale Cipro ha rinnovato il suo interesse per la conclusione di una convenzione per evitare le doppie imposizioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?