Navigation

Wikileaks: Assange, domani verdetto alta corte su estradizione

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 novembre 2011 - 15:33
(Keystone-ATS)

Dopo quasi tre mesi di attesa, Julian Assange domani conoscerà la decisione presa dai giudici dell'Alta Corte di Londra sulla richiesta di estradizione avanzata dalla Svezia nell'ambito del mandato di arresto europeo.

Se i giudici Thomas e Ousley decideranno a favore del capo di WikiLeaks, Assange tornerà ad essere un libero cittadino; se al contrario daranno ragione ai pm svedesi l'ex hacker australiano potrebbe essere estradato entro 14 giorni.

A ben vedere, però, Julian Assange potrebbe anche passare il secondo Natale di fila a Ellingham Hall, la villa nel Norfolk di proprietà del capitano Vaughan Smith, padrone del Frontline Club. Visto l'importanza del caso, infatti, gli avvocati di entrambe le parti, in caso di sconfitta, potrebbero chiedere di ricorrere in appello alla Corte Suprema. In quel caso Assange resterebbe ospite a Ellingham Hall sino al principio del prossimo anno.

Il capo di WikiLeaks è accusato in Svezia di aver molestato sessualmente due ragazze; accuse che ha sempre negato e definito mosse da motivi "politici".

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?