Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cresce l'attesa per il verdetto su Bradley Manning, il soldato americano 25enne, accusato di essere la 'Talpa' di Julian Assange, il fondatore del noto sito 'Wikileaks'. I giudici della Corte Marziale di Fort Meade, in Maryland, alle 13 della East Coast, le 19 in Svizzera, potrebbero condannare questo ragazzo originario di Crescent, Oklahoma, all'ergastolo, per aver provocato la peggiore fuga di dati, almeno 700mila documenti classificati, della storia americana.

Durante il processo, la presidente della Corte, il Colonnello Denise Lind, ha rifiutato la richiesta dei suoi legali di far cadere il capo d'accusa più grave, quello di 'aiuto al nemico'.

La pubblica accusa ha chiamato nel corso del dibattimento Manning "un traditore", osservando che aver diffuso queste carte segrete ha messo in grave pericolo la sicurezza nazionale e le operazioni di intelligence Usa.

Secondo la difesa, Manning, arrestato ormai 3 anni fa, è un ingenuo mosso da buone intenzioni, convinto che la diffusione di queste informazioni avrebbe provocato un dibattito più intenso sulle ragioni diplomatiche e militari dell'intervento armato in Iraq e Afghanistan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS