Navigation

Wikileaks: in Australia si indaga su Assange

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 dicembre 2010 - 20:29
(Keystone-ATS)

CANBERRA - La magistratura australiana sta indagando sul fondatore di Wikileaks Julian Assange, per capire se egli abbia violato le leggi del Paese con la diffusione di messaggi diplomatici riservati di fonte Usa. Lo ha detto il ministro degli Esteri di Canberra Kevin Rudd.
"Qualche giorno fa il procuratore generale ha chiesto alla polizia federale di indagare e verificare se Assange abbia violato parti delle leggi penali australiane", ha affermato Rudd ai margini di una conferenza sulla sicurezza in Bahrein. Se questo verrà dimostrato, il caso verrà affidato alla procura generale.
"Il governo australiano condanna senza mezzi termini le azioni di coloro che sono responsabili della pubblicazione non autorizzata di comunicazioni riservate tra stati", ha ricordato Rudd.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.