Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Arriverà domani l'attesissimo verdetto sul soldato Bradley Manning. Per l'ex analista di intelligence accusato della più grande fuga di notizie 'top secret' della storia americana - rinchiuso in una cella della base di Fort Meade, in Virginia - sono ore di speranza e di angoscia.

Il suo destino è nelle mani del giudice militare che ha ormai deciso, e ha dato a tutti appuntamento per l'una del pomeriggio ora locale (le 19 in Svizzera). Il verdetto arriva dopo un processo durato due mesi e che ha diviso il Paese. Un processo tenuto - ironia della sorte - in una base militare a due passi dalla sede della National Security Agency (NSA), i cui segretissimi programmi di sorveglianza sono stati svelati da Edward Snowden.

E proprio Snowden è tra quelli che con ansia aspetta di vedere che fine farà Manning. Perchè, in un modo o nell'altro, la decisione che sarà presa dal giudice militare è destinata a creare un precedente fondamentale, da cui potrebbe dipendere anche la sorte della 'talpa' del Datagate.

Tutto gira intorno alla reale identità del venticinquenne soldato Manning: è un 'traditore' - come ha sostenuto l'accusa - che rivelando informazioni riservatissime "ha aiutato il nemico", a cominciare da al Qaeda, mettendo a rischio la sicurezza nazionale e le truppe Usa in Afghanistan e Iraq? Oppure è un "giovane ingenuo" - come ha replicato la difesa - diventato 'spione' solo far conoscere alla gente le atrocità della guerra? Nel primo caso l'imputato rischia l'ergastolo, nel secondo fino a 20 anni di carcere. Intanto Manning, proprio per cercare di evitare la prigione a vita, si è già dichiarato colpevole per molti dei capi di accusa che gli vengono imputati, ammettendo di aver diffuso oltre 700 mila documenti militari e diplomatici 'top secret'.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS