Navigation

WikiLeaks: Usa; Manning in udienza, dopo oltre un anno di cella

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 novembre 2011 - 19:38
(Keystone-ATS)

Il 16 dicembre Bradley Manning, il militare americano sospettato di essere la 'talpa' di WikiLeaks, verrà per la prima volta ascoltato da un giudice militare nel corso di una udienza preliminare, al termine della quale si deciderà se il suo caso andrà direttamente alla Corte Marziale.

Dopo aver trascorso in galera circa un anno e mezzo, di fatto in condizioni di isolamento, il sergente Bradley Manning, potrà dire la sua circa l'accusa di aver girato all'organizzazione di Julian Assange migliaia di cable diplomatici del Dipartimento di stato Usa e messaggi militari top secret, provocando il più grande scandalo di fuga di notizie della storia.

Secondo il suo avvocato, David Coombs, le udienze dovrebbero durare circa cinque giorni e potrebbero essere pubbliche, tranne quando si discuterà di informazioni riservate.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?