Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È di almeno tre morti il bilancio di un nuovo attentato a Sanaa, dove un'autobomba è esplosa davanti a una moschea vicino all'ospedale 'ath-Thawra', nel sud-ovest della capitale yemenita.

Lo hanno riferito testimoni e la notizia è stata poi confermata dalle forze di sicurezza yemenite, secondo cui le vittime sarebbero numerose.

L'Isis ha rivendicato l'attentato in una zona più volte obiettivo di attacchi diretti contro gli Houthi, i ribelli sciiti che controllano la capitale dello Yemen dalla fine di gennaio.

Frattanto, malgrado la tregua umanitaria teoricamente in vigore fino a venerdì, caccia della coalizione sunnita a guida saudita hanno bombardato postazioni avversarie nella provincia settentrionale di Saada, roccaforte avversaria, mentre al sud hanno colpito la località di Dhalea e la base aerea di al-Anad, la più importante del Paese, di grande importanza strategica giacchè consente di controllare le vie di accesso ad Aden: si sarebbe trattato di rappresaglie per precedenti violazioni della sospensione delle ostilità.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS