Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Milioni di persone in Yemen sono rimaste senza cure e farmaci: il conflitto in corso ha di fatto portato al collasso il sistema sanitario.

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha lanciato un appello urgente: servono 31 milioni di dollari per garantire continuità ai servizi sanitari per i circa 15 milioni di abitanti del Paese.

"Lanciamo un appello ai donatori per venire incontro ai bisogni umanitari più immediati di persone ferite, donne incinte, bambini malnutriti e anziani, che stanno subendo il peso maggiore del collasso del sistema sanitario - commenta Ala Alwan, direttore regionale Oms per l'area del Mediterraneo orientale -. Non dovremmo consentire che tutto questo continui. Con fondi sufficienti, possiamo ridurre il rischio di epidemie, dare farmaci salvavita e vaccinare i bambini per ridurre le morti evitabili".

"Attualmente l'Oms e i suoi partner stanno fornendo i farmaci essenziali e aiutando i servizi sanitari e psicosociali nelle aree difficili - ha aggiunto Alwan - da raggiungere con cliniche mobili e centri di cure primarie. Ma servono più fondi per ripristinare i servizi distrutti, e in particolare gestire le persone rimaste ferite, trattare i pazienti con malattie croniche e fare vaccinazioni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS