Navigation

Yemen: dirigente opposizione sfugge ad attentato

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2011 - 19:57
(Keystone-ATS)

L'opposizione yemenita ha accusato oggi il governo di avere provato ad assassinare uno dei suoi dirigenti, Mohammed Abdullah al Yadumi, in un attentato, aprendo il fuoco contro la sua automobile. Lo ha affermato la stessa opposizione in un comunicato diffuso sul suo sito internet.

L'attentato contro un responsabile del partito islamico Al Islah si è verificato nel primo pomeriggio di oggi nella capitale Sanaa, ha precisato il sito dell'opposizione alsahwa-yemen.net, aggiungendo che gli oppositori stanno cercando di formare una coalizione per mettere insieme tutte le formazioni e i gruppi che si oppongono al presidente Ali Abdallah Saleh, ricoverato in Arabia Saudita dal 4 giugno scorso dopo essere scampato a un tentativo di ucciderlo a Sanaa.

Oggi nella città portuale meridionale di Aden, un cittadino britannico è rimasto ucciso per l'esplosione di una bomba piazzata nella sua automobile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.