Navigation

Yemen: imam radicale Anwar al-Awlaki sfugge a drone Usa

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 maggio 2011 - 11:52
(Keystone-ATS)

Fonti del Pentagono hanno confermato al "New York Times" che il drone americano lanciato ieri in Yemen era indirizzato al leader religioso Anwar al-Awlaki, considerato un affiliato di al-Qaida. L'imam radicale è sfuggito al raid, ha confermato oggi all'agenzia France Presse un membro della sua tribù.

Nell'attacco, condotto nella remota regione montana dello Shabwa, sono morti due presunti membri dell'organizzazione terroristica.

Le fonti del Pentagono hanno precisato che l'operazione con il velivolo-robot non era collegata con il recente raid che ha portato in Pakistan all'uccisione di Osama bin Laden.

Anwar al-Awlaki, nato negli Stati Uniti, è considerato una delle figure emergenti di al-Qaida nella penisola arabica. Con l'uccisione di Obama bin Laden, l'intelligence americana ritiene che la fazione di al-Qaida che fa capo ad Awlaki sia ora la più pericolosa per quanto riguarda la possibilità di mettere a segno attentati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?