"Non vi sono forze militari iraniane nello Yemen". Così una fonte del ministero degli Esteri iraniano ha smentito una notizia - diffusa oggi e riportata dalla Reuters - secondo cui due ufficiali iraniani sarebbero stati catturati nella città yemenita di Aden.

I due apparterrebbero alle forze speciali Al Qods dei Pasdaran e avrebbero agito come consiglieri militari per i ribelli Huthi. Sempre secondo le fonti citate dalla Reuters, i due, un capitano e un colonnello, "sono stati messi in un luogo sicuro" e saranno consegnati alle forze della coalizione militare a guida saudita.

L'Arabia Saudita, rivale dell'Iran per l'influenza nella regione, accusa Teheran di aver sostenuto i ribelli sciiti nella loro avanzata contro il deposto presidente Hadi, appoggiato da Riad, e per la conquista di ampi territori del Paese. Ma l'Iran, che condanna i raid aerei della coalizione anti-Huthi che da oltre due settimane colpiscono in Yemen provocando numerose vittime civili, ha sempre negato di avere un ruolo nella crisi e sostenuto invece la necessità di una soluzione politica interna.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.