Navigation

Yemen: media, scontri tra Huthi e lealisti a Hodeida

Torna alta la tensione nello Yemen (foto d'archivio). KEYSTONE/EPA/YAHYA ARHAB sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 maggio 2020 - 10:52
(Keystone-ATS)

Torna a salire la tensione in Yemen tra forze lealiste filo-saudite e insorti Huthi considerati vicini all'Iran. Nelle ultime ore si sono registrati scontri armati nella città di Hodeida.

Si tratta di uno strategico ma conteso porto sul Mar Rosso e punto di ingresso di gran parte degli aiuti umanitari al Paese da anni martoriato da carestie e conflitti.

Secondo media panarabi, combattimenti tra Huthi e loro rivali lealisti si sono verificati alla periferia di Hodeida, nei mesi scorsi luogo dove si erano concentrati gli sforzi della mediazione dell'inviato speciale dell'Onu per lo Yemen, Martin Griffiths.

La settimana prossima scadrà il mese di tregua unilaterale annunciato in Yemen ad aprile dall'Arabia Saudita, che dal 2015 ha lanciato, col sostegno degli Emirati Arabi Uniti, una campagna militare contro gli Huthi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.