Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Stati membri del Consiglio di cooperazione del Golfo (Arabia Saudita, Bahrain, Emirati, Kuwait, Oman e Qatar) bollano come un "golpe" la dichiarazione costituzionale dei ribelli sciiti houthi e avvertono che la decisione "porterà il Paese in un tunnel oscuro". Lo riferisce al Arabiya.

Il Consiglio annuncia che prenderà tutte le misure necessarie per proteggere i propri interessi, nel quadro di insicurezza regionale determinato dagli accadimenti in Yemen.

Intanto in migliaia hanno manifestato oggi in Yemen accusando gli di aver compiuto un colpo di Stato. I ribelli hanno disperso le manifestazioni sparando in aria e colpendo i dimostranti con i bastoni.

Secondo al Jazeera almeno 17 persone sono state arrestate a Sanaa. Ad Aden, seconda città del Paese, il governatore Abdel Aziz bin Habtur, ha definito le decisioni dei ribelli un "complotto contro la Costituzione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS