Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - Le autorità yemenite stanno conducendo trattative indirette con militanti di al Qaida ricercati, tra cui il predicatore radicale Anwar al Awlaki, per indurli ad arrendersi e sottoporsi ad un giusto processo, riferisce oggi il quotidiano panarabo al Hayat.
Citando fonti del governo yemenita, il giornale scrive che i negoziati sono concentrati in particolare su al Awlaki, che è accusato di aver reclutato Umar Faruk Abdulmutallab, il giovane nigeriano che il 25 dicembre ha tentato di farsi esplodere a bordo di un aereo di linea americano.
Secondo al Hayat, i contatti con al Awalki e altri militanti vengono condotti attraverso loro parenti e e leader tribali nella provincia meridionale di Shabwa.
Le autorità yemenite, secondo la stessa fonte, hanno dato ai negoziatori garanzie che, in caso di resa, i militanti avranno un "giusto processo" e non saranno consegnati ad alcun Paese straniero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS